Senza categoria

BLG Albania : l’abilità eccellente che si nasconde nella disabilità

Assumere persone disabili — un vasto bacino di manodopera ampiamente ignorato — è una scelta sensata per le imprese. Ma questo richiede il superamento della paura di ciò che non si conosce e una maggiore attenzione alle capacità piuttosto che alle disabilità.

BLG da oggi inaugura un corso nuovo per l’Albania, l’inserimento delle prime due risorse disabili in ruoli di management è un segnale importante ed una speranza per un futuro migliore in un paese dove ancora purtroppo la disabilità è vista come vergogna o da nascondere.

Yves Veulliet tra i primi a plaudire la scelta di BLG Albania, vittima di un incidente che lo ha privato dell’uso delle gambe appena ventunenne, conosce molto bene le barriere che le persone disabili trovano nel mondo del lavoro. Barriere che spesso sono frutto di pregiudizi su ciò che i disabili possono o non possono fare.

E quando trovano un lavoro, l’attitudine negativa di colleghi e superiori influenza le loro carriere, anche in quelle imprese più sensibili all’assunzione di persone disabili.

«La verità è che siamo tutti spaventati da ciò che non si conosce. La maggior parte delle persone non si sente a suo agio quando ha intorno persone disabili, è normale», afferma Veulliet, che ha dovuto bussare a diverse porte prima di trovare un lavoro 25 anni fa all’IBM, dove attualmente ricopre la carica di Manager globale per la disabilità e l’inclusione.

I fatti dimostrano che una volta che un datore di lavoro supera i suoi timori, assumere e lavorare con persone disabili diventa normale.

«Come si può parlare della disabilità di qualcuno quando questa è nascosta dalle sue capacità?» si chiede Sean Callaghan, Direttore Generale di Sodexho a Toronto, Canada. Il suo gruppo di lavoro di 36 persone comprende 4 persone portatrici di handicap diversi, «ma la cosa più importante è che hanno differenti capacità».

Esattamente in BLG il motore è stato non focalizzarsi sulla disabilità ma focalizzarsi sull’abilità della persona in quanto individuo in quanto essere dotato di capacità organizzativa, creativa e lavorativa.

BLG Albania spera con questo programma di essere da esempio di altre compagnie che volessero sperimentare l’abilità della disabilità e rompere per una volta quel maledetto tabù del pensiero comune che una mancanza fisica sia una mancanza dell’individuo.

Le prime due risorse al lavoro da oggi nella struttura di Tirana si occuperanno di sostenere gli imprenditori nelle loro scelte operative al fine di raggiungere migliori risultati operativi.