Senza categoria

BLG e CIGI danno vita il 15 febbraio a Tirana Tekno Experience

Nasce con questo obiettivo “Tirana Tekno Experience”, la “fiera delle Energie rinnovabili e della tecnologia” organizzata a Tirana da BLG ed Ente Fiera nei giorni 15 e 16 Febbraio 2018. Un appuntamento da non perdere per conoscere il panorama delle esperienze e dei progetti realizzati dalle 9 aziende top del settore nell’ambito delle rinnovabili e della tecnologia. Nei saloni espositivi sarà possibile partecipare a tavole rotonde, a presentazioni di libri, e a numerosi dibattiti. Una ricca serie di incontri che avranno come argomento alcune tra le più rilevanti tematiche di interesse nazionale e internazionale, e la presentazione dei progetti all’avanguardia nei vari settori. Spazio, quindi, alla green economy, all’edilizia sostenibile ed al risparmio energetico, alla certificazione ed ai programmi di qualificazione professionale. Per quanto riguarda, invece, le politiche di sviluppo regionali e locali, i rappresentanti istituzionali potranno esporre le loro soluzioni e proposte in uno spazio adeguato per la divulgazione di queste iniziative. L’evento offrirà, inoltre, momenti di approfondimento per gli addetti ai lavori, oltre a spazi di informazione. Nel programma è prevista una sezione dedicata alle scuole per poter realizzare dei percorsi didattici a tema.

Ecco i settori che saranno al centro della kermesse: solare fotovoltaico e termico, eolico, geotermia, biomasse e bioedilizia, certificazione energetica degli edifici, progettazione, termoidraulica, idraulica, mobilità sostenibile ed altri ancora. Secondo gli organizzatori l’evento vuole essere un momento di dialogo tra enti ed imprese, con l’obiettivo di trovare un’occasione di interlocuzione e confronto. Ma non solo.

«TTE si propone come un momento di approfondimento grazie alla sezione convegni, dove saranno ospitati rappresentanti di rilievo nazionale appartenenti al mondo politico ed economico».

Nella due giorni la giornata di venerdì è dedicata a tutte le forme di energie rinnovabili e “alle buone pratiche per un futuro sostenibile”.