Lavoro

BLG con EMD presenta il piano di sfruttamento della concessione delle miniere di rame albanesi

ll gruppo BLG insieme alla società per azioni Consortile Musa ha sottoscritto nella giornata di ieri un contratto di protocollo di Cooperazione con una multinazionale turca la EMD Mandecilik SA rappresentata presso gli uffici BLG di Tirana da Zaki Dokla, già addetto commerciale dell’ambasciata turca in Albania e Direttore Generale del gruppo Kurum, per la presentazione congiunta dello sfruttamento delle miniere di rame di Perlat in Albania.

L’Albania ha notevoli risorse minerarie estraibili quali cromo, rame, nichel e carbone. La qualità e la quantità di cromo è particolarmente elevata: prima del 1990 l’Albania era infatti il terzo produttore mondiale ed è oggi l’unico Paese europeo con riserve consistenti di questo minerale. La quantità generale delle riserve classificate secondo l’AKBN (Agenzia Nazionale delle Risorse Naturali albanese) risulta essere di oltre 10 milioni di tonnellate. L’Albania ha importanti giacimenti non sfruttati di bauxite, di fosfato e riserve lapidee potenzialmente utilizzabili nel settore edilizio. Attualmente, le attività estrattive sono interamente svolte da società private albanesi e straniere tramite concessioni rilasciate dal Governo stesso.

Le quantità stimate dei diversi tipi di riserve minerali in Albania sono le seguenti:

  • Cromo – 36,9 mln tonn.
  • Rame – 27 mln tonn.
  • ferro-nichel e nichel-silicato – 311 mln tonn.
  • Carbone – 794 mln tonn.
  • Pietre decorative e ofioliti – 230 mln tonn.
  • Basalto – 1.064 mln tonn.
  • Olivina – 108 mln tonn.
  • Gesso – 170 mln tonn.
  • Pietra calcarea e pietre decorative – 1.335 mln tonn.
  • Pietre sabbia – 860 mln tonn. e altri minerali.